Social network per le aziende: valorizzare il tuo business in modo rapido, mirato e vantaggioso

La tecnologia, fin dagli albori, è in continua evoluzione e la comunicazione non è da meno.
I mezzi di divulgazione si adeguano alle innovazioni e tendenze quindi, per rimanere al passo con i tempi, è necessario monitorare novità e mode che ci circondano.
Non a caso, in questi anni, internet è diventato il canale di informazione più utilizzato e il numero dei contenuti condivisi in rete cresce a livelli esponenziali. Di fatto, non si riesce più a quantificare la durata del tempo che si trascorre sui social network. Fenomeno in continua crescita grazie, anche, all’introduzione anni fa sul mercato di smartphone e tablet che hanno reso la navigazione ancora più accessibile e veloce.
In questo contesto si posiziona il ruolo importantissimo delle pagine social network per le aziende.

Le potenzialità della rete

Da un decennio ormai, non avere una presenza sui social media significa automaticamente non esistere. Queste piattaforme digitali, nate come mezzo per relazionarsi, pian piano si sono evolute in strumenti di informazione efficaci e rapidi. La loro funzione, comunque, rimane quella di comunicare.

(LEGGI ANCHE: Chi ha paura della pubblicità?)

Non permetterai, certamente, che la tua azienda rimanga fuori dal mondo! Consenti alla tua impresa di conquistare l’interesse della popolazione a livello globale e permetti ai tuoi prodotti/servizi di essere conosciuti (potenzialmente) in tutto il mondo, in modo immediato e semplice.
Analizziamo insieme i benefici che potresti ottenere, attuando un’accurata strategia di social media marketing utilizzando i social network per le aziende:

1) Maggiore visibilità

Sempre più persone si iscrivono ai social (gratuiti e facilmente gestibili) e utilizzano la rete per ogni tipo di esigenza. Farsi conoscere su internet, di conseguenza, permette all’azienda di farsi apprezzare da un ampio bacino di utenza interessata e costantemente in crescita.

2) Rapido ritorno economico

L’impiego di risorse, in termini di tempo e denaro, sulle social network per le aziende permette di avere un guadagno evidente sul budget investito, più velocemente rispetto ai canali “tradizionali” di comunicazione e con risultati sorprendenti.

3) Incremento della conoscibilità

L’utente verrà a contatto con gli articoli che potrebbero incuriosirlo attraverso annunci promozionali, notizie e post. In questo modo deciderà se visitare il sito aziendale oggetto dell’inserzione o, cliccando sul banner, visionare la pagina di e commerce. Aumenterà, così, il traffico dei contatti interessati a conoscere l’impresa.

4) Miglior business

Essere una presenza costante e mirata sui social permette di entrare in contatto, ogni giorno, con migliaia di potenziali clienti, migliorando la fidelizzazione. Il passaparola online è molto potente, rapido e globale: una perfetta opportunità per incrementare il proprio business.

5) Interazione di qualità con l’utenza

Impostando un dialogo bilaterale con il pubblico (fornire una risoluzione ai problemi ricevendo in cambio pareri sull’azienda) si migliorerà il proprio marchio. Di fatto il consumatore si sentirà parte del brand, diventandone persino ambasciatore!

Approfondiamo, più nel dettaglio, quest’ultimo punto e valutiamo la forza dei legami interattivi digitali realizzabili grazie ai social network per le aziende.

(LEGGI ANCHE: L’importanza di regalare qualcosa)

La rilevanza del rapporto con l’utente sui social network aziendali

I social media sono stabilmente e giornalmente presenti nella nostra vita, quasi una sua espansione. Instaurando vincoli costruttivi con la community, si favorisce la promozione dell’impresa e, di conseguenza, si migliora anche il servizio offerto.
Cerchiamo di comprendere, nello specifico, il potere comunicativo di chi utilizza i social:

  • curioso osservatore, risponde velocemente alle novità;
  • ripubblica i prodotti che apprezza presso i suoi contatti;
  • condivide le impressioni ed esperienze personali;
  • esercita il ruolo di influencer nelle altrui decisioni di acquisto;
  • riesce, in certi casi, a rendere virale un determinato messaggio.

In sostanza, grazie ad opinioni, pensieri ma anche critiche, gli utenti digitali permettono all’azienda di targettizzare in maniera più precisa i suoi futuri clienti e correggere eventuali errori imprenditoriali attualmente in corso.

Cerca di considerare la rete come la tua vetrina personale, riuscirai ad interagire più facilmente ed efficientemente con i tuoi consumatori. Quest’ultimi, apprezzano sensibilmente quando un brand risponde ai loro consigli e anche ai feedback negativi.Tutto ciò li fa sentire considerati e fondamentali nel processo creativo.
Ricorda che, soddisfare i clienti in questo modo, è come festeggiare un tuo successo con loro. Rendendoli partecipi, si sentiranno spronati a promuovere l’impresa e il tuo accurato servizio.

La scelta della piattaforma social più appropriata

L’illimitata forza divulgativa del web, in un certo senso, spinge l’azienda a diventare social ma, in base al proprio target di riferimento, è necessario fare una cernita.
Scegliendo di comunicare direttamente con il consumatore si preferiranno determinate piattaforme e, in base alla tipologia del contenuto, si opterà per il canale più appropriato.
Con l’aiuto di ricerche di mercato, costantemente aggiornate, si ricavano dati considerevolmente utili:

  • la maggioranza degli utenti dei social network è rappresentata dalla componente maschile della popolazione mondiale e, in particolare, dalla fascia d’età compresa tra i 26 e i 34 anni
  • i giovanissimi preferiscono network digitali immediati, creativi e ricchi di contenuti audio-visivi
  • Facebook (2 miliardi di iscritti) rimane il social per eccellenza, anche se la componente demografica degli “attivi” sta cambiando. Infatti c’è un significativo incremento dei “seguaci” over 50 e una netta diminuzione tra gli under 18.

Grazie alle statistiche si evince che i social network non sono più hot topic tra i più giovani. Il motivo scatenante potrebbe essere proprio l’evoluzione, da semplici mezzi d’intrattenimento, a reali strumenti di informazione alla portata di tutti. La conseguenza immediata di tale fenomeno è che i più giovani sentono minata la propria privacy e cercano altrove il loro spazio vitale digitale (ad esempio sulle piattaforme di instant messaging).

Adesso è opportuno esaminare, in modo più approfondito, i canali maggiormente diffusi e utilizzati, così potrai scegliere il migliore per le tue esigenze.

Twitter

Conta 328 milioni di utenti attivi e permette l’utilizzo di un numero limitato di caratteri per comporre messaggi personali. I “cinguettii” sono rapidi e incisivi, suscitano un interesse immediato ed è quindi bandita la banalità. Twitter è il luogo dove nascono e si diffondono gli #hashtag, un modo efficientissimo per scovare e cavalcare i trend del momento.

Instagram

Consente di modificare e condividere video, foto e immagini. Con i suoi 800 milioni di membri sta prendendo sempre più piede, conquistando chi è alla costante ricerca di originalità e inventiva.

Facebook

Versatile e polifunzionale, è da preferire per far emergere carattere e personalità. Favorisce un’interazione con un’utenza più vasta e in modo confidenziale. (vedi Facebook for Business)

Non a caso, noi consigliamo – se la tua attività parte da zero in quanto a social network – di privilegiare proprio questa piattaforma per valorizzare il tuo brand. Usala per condividere selfie scattati nella tua impresa, raccontarne la storia e postare video che presenteranno i prodotti in maniera originale ed estrosa. L’azienda risulterà più “umana” agli occhi dei clienti, incoraggiandoli ad essere interattivi e d’ispirazione per la stessa.
Mentre per i media istituzionali più tradizionali le informazioni vanno filtrate e scelte con cura, sui social invece – trattandosi di contenuti di consumo più rapido – la trasparenza e l’immediatezza sono la carta vincente.

A questo punto va specificato che l’approccio al digitale sarà fondamentale per la tua ditta ma non dovrai accantonare totalmente la comunicazione offline. Ti spieghiamo meglio in quali casi la tradizione interagisce costruttivamente con l’innovazione.

Le strategie di marketing on e offline

Le campagne pubblicitarie sui social network per le aziende e in rete in generale sono chiaramente più potenti ed efficaci di quelle più classiche da considerare, ormai, datate e dispendiose.
In passato, per farsi conoscere, si utilizzavano buone strategie ma che non assicuravano successivamente un guadagno certo. Oggi, ogni investimento fatto in comunicazione è quantificabile e il risultato è facilmente riscontrabile in tempo reale.

Osserviamo complessivamente gli strumenti e le metodologie utilizzate da entrambe le tecniche commerciali.

Marketing offline

Crea un rapporto diretto ma impersonale e unilaterale con il potenziale cliente, sfruttando un tipo di promozione preferibilmente cartacea:

  • affissioni
  • affitto di spazi su quotidiani e riviste del settore
  • brochure
  • biglietti da visita
  • calendari
  • campagne pubblicitarie via posta
  • cartelloni
  • cataloghi
  • volantini
  • lettere promozionali
  • spot in radio e tv
  • eventi

Chiaramente gli espedienti sono numerosi ma hanno un costo non indifferente.
Nel malaugurato caso pensassi di modificare o addirittura annullare una campagna pubblicitaria ti troveresti in una situazione molto problematica… Pensa a quanto ti costerebbe far ristampare il materiale!
Inoltre, le possibilità di far conoscere il tuo marchio rimarrebbero molto limitate da un punto di vista temporale e geografico. Ad esempio, se decidessi di affittare una pagina su un giornale, la tua pubblicità si troverebbe in quel determinato numero in circolazione per un periodo prefissato e visibile da un pubblico circoscritto ai soli lettori. Stesse conclusioni nell’eventualità di una pubblicazione su un magazine all’estero. Tanta visibilità, poca monitorabilità sul ritorno d’investimento e a che prezzo!

(LEGGI ANCHE: La creatività salverà il mondo)

Marketing online

Il suo obiettivo è quello di favorire un collegamento mirato tra impresa e cliente, per instaurare un rapporto di fiducia. Coinvolge personalmente il consumatore, rendendolo parte del processo creativo del prodotto e utilizza le potenzialità della rete come:

  • siti web
  • profili e pagine social
  • articoli e landing page promozionali o di approfondimento
  • video sui social network
  • banner pubblicitari su blog e portali web di settore
  • campagne di advertising sui motori di ricerca
  • email marketing
  • ecc.

In un primo momento l’utilizzo delle tecniche digitali potrebbe risultare, erroneamente, meno convincente e diretto. Ma la verità è che il marketing online (privo alla base di un tangibile contatto umano) si impegna ad ideare metodi sempre più innovativi per attirare l’attenzione dell’utente e coinvolgerlo al massimo.
Per di più, non dobbiamo assolutamente sottovalutare due fattori fondamentali in questa tipologia di vendita: rapidità e risparmio!
Se decidessi di cambiare in corsa la tua campagna pubblicitaria sul web non ci sarebbe alcun problema. Avresti riscontri rapidi sugli effetti della modifica e con costi molto contenuti.
L’equivalente su internet della classica pagina pubblicitaria è rappresentato dai cosiddetti banner, da pubblicare su siti web di ogni genere, scegliendo tra quelli con maggiore traffico.  Nel caso di pezzi redazionali, condivisibili sui profili social, il ritorno d’immagine cresce esponenzialmente. Meglio ancora se l’articolo o il banner rimandano alla tua piattaforma aziendale, in modo che il tuo negozio o prodotto sia subito raggiungibile da chiunque, mostrando la tua attività nella sua interezza.
Se questo non bastasse, volendo, potresti superare anche le barriere nazionali. Traducendo il sito anche in inglese, ad esempio, lo renderai ulteriormente accessibile e con maggiori possibilità di contatti da mercati esteri.

In definitiva il fine ultimo, sia del marketing offline che di quello online, è necessariamente la vendita, di fatto oramai cambiano soltanto i mezzi utilizzati per veicolare l’informazione. La prima strategia si sviluppa nel mondo fisico, mentre la seconda su quello digitale.
E se le due interagissero, come già avviene nella vita reale?

L’integrazione della strategia offline e quella online

Far convivere differenti canali, per diffondere uno stesso messaggio, necessita di una cooperazione meditata ed efficiente (comunicazione crossmediale).
Ecco alcuni consigli per organizzare, attraverso questa collaborazione redditizia, un piano commerciale preciso utilizzando i social network per le aziende:

  1. pianifica il lancio della tua campagna pubblicitaria con l’utilizzo di mezzi tangibili e informatici in contemporanea. Avrai pieno controllo sugli articoli in promozione, evitando confusione al possibile acquirente.
  2. Assicurati che simboli e prodotti siano chiari e coerenti graficamente tra i vari media. Sarà di fondamentale importanza che il materiale informativo tradizionale riporti i loghi dei social in cui sei presente. Il cliente capirà dove trovarti, conoscere le tua attività e interagire all’occorrenza.
  3. Incoraggia gli utenti sulle piattaforme online a visitare il tuo negozio, visionare i nuovi arrivi e approfittare delle offerte. Vuoi organizzare un evento nel tuo punto vendita? Promuovilo attraverso il sito e la newsletter, creerai attesa e curiosità!
  4. Utilizza account e pagine interattive (social, blog e forum) per parlare dell’impresa. Posta foto aziendali, articoli di riviste specializzate, informazioni su iniziative commerciali, genererai, così, un interesse costante.
  5. Gestisci la comunicazione attivamente nel tuo esercizio commerciale ma anche telematicamente. Un problema o reclamo deve essere risolto con intelligenza e prontezza nella vita reale come in quella virtuale, seguendo le regole della netiquette (le buone maniere su internet) trasmettendo sicurezza e professionalità.

Per capire meglio, una porzione rilevante di traffico online è generata da attività promozionali offline. Sarà basilare che un utente, venuto a conoscenza del tuo prodotto da affissioni, dai giornali o nei punti vendita, possa trovarlo in rete e informarsi ulteriormente prima di confermare l’acquisto. Conquistare un target fedele, interattivo e sostanzialmente soddisfatto ti permetterà di migliorare e raggiungere un significativo ampliamento imprenditoriale, ottimizzando i tuoi investimenti e facendo crescere il tuo ROI (ritorno sull’investimento).

(LEGGI ANCHE: Promozione Territoriale, questa sconosciuta)

Ci auguriamo che le indicazioni e gli accorgimenti che abbiamo condiviso ti siano d’aiuto per rafforzare il tuo brand e, perchè no, anche per moltiplicare le vendite.
Vuoi saperne di più? Contattaci con qualunque mezzo a tua disposizione (email, telefono, social network, Whatsapp ecc.) ti risponderemo prontamente!

Pin It on Pinterest

Share This