Consigli pratici per comprendere gli investimenti agevolati riguardo le campagne pubblicitarie e come usufruirne al meglio

A partire da quest’anno gli imprenditori potranno avvalersi di un’agevolazione davvero imperdibile che permetterà loro di farsi conoscere facilmente risparmiando!
Ci riferiamo al credito d’imposta per le spese pubblicitarie di cui avrai sentito parlare ma, probabilmente, non ne conosci ancora i vantaggi.
Non temere, ci pensiamo noi! Analizziamo insieme i dettagli che lo caratterizzano.

Peculiarità e requisiti

Questa agevolazione fiscale prevede la possibilità per lavoratori autonomi, professionisti e imprese di poter fruire, a partire dal prossimo anno, di un credito d’imposta per gli investimenti pubblicitari.
Quest’ultimo riguarda l’acquisto di spazi promozionali e inserzioni commerciali su giornali, quotidiani, periodici (nazionali e locali) e nell’ambito della programmazione di emittenti televisive e radiofoniche analogiche o digitali.

Potranno beneficiare del Bonus Pubblicità i soggetti titolari di reddito d’impresa o di un lavoro autonomo e gli enti non commerciali (associazioni no profit) che effettuano investimenti in campagne pubblicitarie, il cui valore superi di almeno dell’1% le spese analoghe effettuate nell’anno precedente sugli stessi mezzi d’informazione.
Ma ricorda, bisogna fare attenzione ad alcuni dettagli: al calcolo dell’agevolazione concorre soltanto la quota di investimento incrementale effettuato!
Ma cos’è questo investimento incrementale? Scopriamolo insieme.

L’investimento incrementale

Il valore incrementale indica che il tipo di spesa (a fini pubblicitari) effettuata deve essere maggiore (almeno dell’1%) rispetto a quella attuata nell’anno passato.
Ad esempio: se nel 2017 si sono spesi 10.000 euro, per beneficiare del Bonus occorre che nel 2018 si investa almeno l’1% in più rispetto a quelli dell’anno prima (10.100 euro).

Da non dimenticare, inoltre, che per imprese, lavoratori autonomi, professionisti ed enti non commerciali il credito d’imposta è pari al 75% del valore incrementale degli investimenti effettuati in pubblicità. Invece, nel caso di microimprese, PMI (piccole e medie imprese) e start-up innovative è riconosciuto un Bonus Pubblicità anche del 90%!

Arrivati fin qui passiamo al prossimo step: comprendere le motivazioni che hanno portato all’ideazione di tale agevolazione.

Obiettivi

La finalità è duplice:

  1. Spingere imprese e lavoratori autonomi a utilizzare gli strumenti pubblicitari per sostenere lo sviluppo e la crescita della propria attività
  2. Aumentare le risorse finanziarie a favore del comparto editoria.
    Si tratta, a ben vedere, di una formulazione alquanto ampia che include, nel riferimento dell’agevolazione, tanto le imprese quanto i lavoratori autonomi.

A questo punto rimane soltanto l’iter burocratico finale: esaminiamo i criteri di attuazione.

Come richiedere il bonus

Sarà necessario presentare la domanda per l’incentivo inviando una richiesta su un’apposita piattaforma predisposta dall’Agenzia delle Entrate.
La procedura dovrà essere effettuata esclusivamente in modalità telematica, prenotando l’importo del credito d’imposta.

Ricorda che i limiti di spesa sono distinti per gli investimenti sulla stampa (cartacea oppure on line) e per quelli sulle emittenti radio-televisive.
In altri termini: se le richieste di agevolazione riguardano entrambi i media, il beneficiario potrebbe ottenere due crediti d’imposta in percentuali differenziate (secondo la ripartizione dei mezzi di comunicazione scelti).

Riguardo documentazioni, richieste, limitazioni e concessioni è possibile consultare gli aggiornamenti inseriti nel decreto attuativo del Ministero dello Sviluppo Economico.

Per ulteriori dettagli e informazioni è possibile scaricare il comunicato sugli incentivihttp://media.directio.it/portal/Prassi/20180208-Comunicato_regole_incentivi.pdf

Ormai questo credito d’imposta non avrà più segreti per te!
Perché non approfittare dell’imperdibile bonus fiscale a favore di chi fa investimenti pubblicitari?

Siamo a tua completa disposizione per risolvere qualsiasi dubbio e incertezza!
Prenota la tua consulenza completamente personalizzata.
In base alle esigenze della tua impresa, pianificheremo le campagne pubblicitarie più adatte a te in modo da poter beneficiare dell’agevolazione.
Carpe diem! Fatti conoscere risparmiando!

Altri articoli interessanti

La Sindrome del Bianconiglio

La maggior parte degli imprenditori si dedica esclusivamente a ciò che sa fare meglio: lavorare, lavorare e ancora lavorare. Sicuramente è giusto migliorare e potenziare i propri prodotti ma, se nessuno li conosce, chi li acquisterà? Informare i tuoi potenziali clienti…

Il valore del tempo per il successo del proprio business

  Gestire e organizzare il tempo: un investimento vantaggioso per la promozione della tua impresa La capacità di coordinare le proprie attività lavorative in modo efficace è un aspetto che, negli ultimi anni, ha acquisito un’importanza sempre crescente nel...

Pin It on Pinterest

Share This